vista23

L’impegno culturale dell’Associazione permette ogni anno di realizzare numerose attività di interesse pubblico nel territorio in cui opera. Vi presentiamo quelle di maggiore importanza.

Il restauro dell’edicola votiva (XV sec.) denominata “la madonnetta” , Bassano del Grappa.

Immagine 2709 Immagine 2710

Il Restauro delle Meridiane della Loggia Municipale

In occasione delle celebrazioni per il Millennio della Città di Bassano del Grappa 998-1998, l’Associazione Interprofessionale Bassanese, presieduta dall’arch. Bruno Bertacco ha studiato il progetto e fatto realizzare il restauro delle “Meridiane” della facciata su piazza Libertà del Palazzo Municipale.

Gli studi su Piazzotto Montevecchio

Nel corso del 2001 l’A.I.B. ha pensato di contribuire alla conoscenza approfondita della città e al recupero di alcune delle sue parti più significative, avviando uno studio geotomografico sul piazzotto Montevecchio.

Il Ruolo Delle Professioni Intellettuali

Un’accurata ricerca condotta e coordinata dal prof. Ferruccio Bresolin, docente di Politica Economica all’Università Ca’ Foscari di Venezia e dal prof. Alessandro Minello, docente di Economia Politica nello stesso ateneo veneziano.
I professori hanno attentamente valutato le trasformazioni sociali ed economiche, tra innovazione e tradizione, del territorio locale, indagando in particolar modo sul ruolo delle professioni intellettuali, sulla consistenza qualitativa e quantitativa di iscritti ai vari albi professionali, sulla evoluzione della struttura imprenditoriale ed occupazione dell’area, sull’individuazione di nuove figure professionali, sulle possibilità di nuove occupazioni per le giovani generazioni.

I Restauri di Opere Artistiche

Il primo fu il recupero della tela conservata nel Duomo di Santa Maria in Colle, la pala d’altare che raffigura La consegna delle Chiavi a San Pietro, opera di Giuseppe Nogari (Venezia 1699 – 1763).
Più recenti i restauri di un olio su rame, raffigurante Gesù flagellato, a opera di Renza Clocchiatti Garla, dipinto da Jacopo Palma il Giovane, e di una delicata Madonna con bambinoattribuita alla scuola di Jacopo Bellini.