Ristorante “Villa Albrizzi Marini” Mercoledì  25 Novembre ore 20.00.

home_villa

aib-32

 

A cura del Dott. Alferio Crestani e del Dott. Italo Poli,

 

Possiamo dire che di riunione in riunione, l’AIB sta crescendo con iniziative, capacità di proposte e quant’altro, con conseguente incremento della partecipazione dei Soci.

Se ne è avuta conferma con la straordinaria serata del 25 novembre 2015 presso la Villa Albrizzi Marini (detta degli Armeni) ove il nostro socio Prof. Avv. Fulvio Cortese ci ha intrattenuto sulla tragica  vicenda del popolo armeno, con riferimento al genocidio del 1915.

Posto più appropriato non poteva esserci in quanto questa villa è legata alla presenza armena ed è stata un tempo residenza estiva per studenti armeni di Venezia. Oggi è gestita dall’unico Padre Mechitarista Martiross. Abbiamo potuto ammirare un grande complesso con accesso illuminato da suggestive luci, un museo con i ricordi fotografici della tragedia armena e una chiesetta egregiamente affrescata. Attualmente la struttura è sede di cerimonie religiose per gruppi e incontri privati, mentre il refettorio è dato in gestione a una società di ristorazione.  Oltre all’imponenza degli edifici colpisce l’ampio e meraviglioso parco che però l’ oscurità della sera novembrina non ha permesso di apprezzare nella sua completezza. Ha meravigliato che tale luogo vicino a noi non fosse conosciuto da molti.

La serata è iniziata con un antipasto di bruschette con erbe aromatiche e di seguito con la visita della chiesetta e del museo sotto la guida di padre Martiross.

Dopo la cena con menù di tipo armeno è seguita la relazione del socio Fulvio Cortese, che oltre a illustrare la tragica sorte del popolo armeno ci ha parlato della storia e del diritto internazionale sul concetto di “genocidio” con riferimento ad episodi specifici, con esempi e racconti molto interessanti: un’esposizione brillante e piacevole.

Complimenti al Direttivo per la bella serata ed è stata una scelta opportuna che  la nostra Associazione, in occasione del centenario del Genocidio, abbia dedicato un momento di riflessione su un avvenimento oggetto di polemiche e dibattiti sui media, anche se dobbiamo rilevare con rammarico che non si è ancora saputo conciliare i tempi della cena con quelli della relazione, venendo in tal modo penalizzato il dibattito che rende la serata più vivace e partecipata.

 

 

25 Novembre 2015 – Serata conviviale presso il Ristorante “Villa Albrizzi Marini”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *